Top Ad unit 728 × 90

recent

Cambio posteriore: Funzionamento, regolazione e risoluzione di alcuni problemi

Durante gli anni 80 hanno si è visto l'arrivo dei cambi indicizzati sulle biciclette: essi permettevano di cambiare marcia fissando la catena precisa sul pignone desiderato. Se oggi i ciclisti apprezzano cambiare rapporto con un semplice avanzamento di una levetta, senza preoccuparsi di sapere se la catena non è in mezzo tra 2 pignoni, egli lo deve alla MTB.

Infatti, con la Mountain Bike, le leve presenti in precedenza sul tubo diagonale del telaio, come si notano sopratutto sulle bici da corsa d'epoca, sono passate sul manubrio. Da allora, anche le altre biciclette ne hanno beneficiato: bici da corsa, da città, da treking ecc.

Come funziona il cambio posteriore?
“L'indicizzazione” è un dispositivo che permette di cambiare pignone o corona con un sistema di levette. Ad ogni tacca corrisponde un singolo pignone alla ruota posteriore.

Prima di spiegare l'indicizzazione, ricordiamo il funzionamento del cambio: osservate il funzionamento del cambio su una bicicletta guardando il centro della ruota posteriore. Per far passare la catena da un pignone all'altro la cassetta del cambio viene fatta spostare verso l'interno o l'esterno a seconda che il filo del cambio venga rispettivamente tirato o allentato. La catena passa nel cambio attraverso sue rotelline solitamente di plastica, queste sono fissate su un parallelogramma mobile, cosa che gli permette di muoversi pur restando parallela al piano dei pignoni. Infine, una molla all'interno della cassetta del cambio posteriore garantisce una tensione sempre ottimale della catena.

La distanza tra ogni pignone è costante perciò lo spostamento della catena dovrà essere dello stesso valore della distanza dei pignoni. Poiché lo spostamento dipende dalla lunghezza di cavo, l'indicizzazione consiste nel tirare, con la leva o con impugnatura girevole, la giusta lunghezza di cavo per muoversi di una o più marce.

Cause di cattivo funzionamento
Un cattivo funzionamento del cambio indicizzato può dipendere:
-da una regolazione difettosa;
-da un'usura dei comandi, cavi, guaine, o alcune componenti del cambio stesso

Sintomi:
-Alcuni rapporti non si inseriscono
-La catena fa un rumore di ticchettio
-Occorre avanzare di 2 pignoni, quindi arretrare per passare al rapporto voluto
-La catena esita nel passaggio tra 2 pignoni.


Rimedi: Contro l'usura, quando si tratta dei comandi (raro) o del cambio stesso non c'è purtroppo gran ché da fare, se non la sostituzione. Invece l'usura di un cavo può manifestarsi sotto forma d'allungamento. Per la guaina, si tratterà di compressione o eccessiva dilatazione. Dopo la sostituzione con i nuovi componenti occorre rifare la messa a punto.

Guaine e cavi: I cavi del cambio sono diversi dai cavi del freno, la qualità di un cavo del cambio determina la sua resistenza all'allungamento e alla possibile usura nel corso dell'utilizzo e del tempo.
Una guaina per freni è costituita da una spirale di fil di ferro rivestita di plastica, per intendersi è comparabile ad una molla molto compatta.

Conclusione: per cambi indicizzati utilizzare una guaina adeguata, in buono stato, ed un cavo di buona qualità, in buono stato.

Lubrificazione: Le guaine speciali per cambi indicizzati generalmente sono oggi rivestite all'interno da un tubo in téflon. Il téflon è un materiale antiattrito. Si presenta sotto forma di fine tubo vuoto o nero. Se la vostra guaina è rivestita da téflon, non lubrificate. Altrimenti, utilizzare un olio fine, al limite anche un goccio di lubrificante per la trazione.
Cambio posteriore: Funzionamento, regolazione e risoluzione di alcuni problemi Reviewed by ciclismonelcuore on 18:37 Rating: 5
Tutti i diritti riservati Ciclismo Nel Cuore - Il ciclismo in un click © 2015 - 2016

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.