Top Ad unit 728 × 90

recent

Auto pirata falcia quattro ciclisti: un morto. Prima denuncia per omicidio stradale

Un morto e tre feriti. Questo è il bilancio tragico dell'incidente che ha coinvolto un gruppo di ciclisti, travolti da una Dacia Duster bianca che poi è fuggita. Il fatto è avvenuto sabato mattina alle porte di Roma, al km 17 di via Aurelia, a Castel di Guido.

Tre ciclisti sono stati ricoverati in ospedale in codice rosso, mentre per il 76enne che stava pedalando con loro purtroppo non c'è stato niente da fare. Inutili tutti i tentativi di rianimazione.

La donna che era al volante non si è fermata per prestare soccorso e si è costituita in un secondo momento ai carabinieri. La 52enne è stata sottoposta ai test di alcol e droga ed è riusltata negativa. Per lei è scattata una denuncia per omicidio stradale, a piede libero ma non aggravato dalla guida in stato di ebbrezza grave o sotto effetto di droghe, per lesioni plurime e per omissione di soccorso. E' il primo caso in Italia.

[post_ad]

19 morti - Nel 2015 sono stati 19 i ciclisti vittime di pirati della strada che hanno perso la vita in Italia. 155 invece, i ciclisti rimasti feriti in modo serio in incidenti stradali a seguito dei quali auto o moto coinvolte si sono date alla fuga.
 Nel 2014 i ciclisti uccisi furono 24, a fronte di 145 ricoveri. Ne dà notizia l'Associazione amici della polizia stradale (Asaps), responsabile di un osservatorio sui casi di pirateria nelle strade italiane

Nuova legge sull'omicidio stradale - n.41 del 23 marzo 2016, stabilisce all'art.1 un nuovo titolo di reato (art.589-bis del codice penale) che dice: "Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da due a sette anni". Pene più severe sono previste in caso di guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. La stessa legge sull'omicidio stradale introduce inoltre un altro articolo nel codice penale, il 589-ter, il quale stabilisce che se il conducente responsabile di un incidente "si dà alla fuga, la pena è aumentata da un terzo a due terzi e comunque non può essere inferiore a cinque anni".
Auto pirata falcia quattro ciclisti: un morto. Prima denuncia per omicidio stradale Reviewed by ciclismonelcuore on 11:44 Rating: 5
Tutti i diritti riservati Ciclismo Nel Cuore - Il ciclismo in un click © 2015 - 2016

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.