Top Ad unit 728 × 90

recent

The Dream Machine, la bicicletta del futuro

The Dream Machine è la bicicletta da corsa avveniristica, disegnata da Jonny Mole Design, vincitrice del premio Taipei Cycle D&I Awards 2013, manifestazione appena conclusa, organizzata da iF Design che premia i progetti migliori dell’industria delle bicycles.

Realizzata dallo studio Jonny Mole Design e disegnata dallo stesso Jonny Moletta, l’avveniristica bicicletta da corsa è entrata a far parte delle eccellenze del design d’avanguardia battendo altri 184 progetti provenienti da ben 12 paesi.

Il telaio è una unica struttura scultorea che senza soluzione di continuità corre dallo sterzo alla ruota posteriore, conferendole rigidità e una straordinaria aerodinamicità. La Dream Machine introduce inoltre una novità assoluta nel mondo del ciclismo, i Tech Box che predisposti nel tubo obliquo servono per integrare al telaio il portaborracce e l’eventuale batteria del cambio elettronico. Inoltre il sistema Driving Unit garantisce la massima rigidità torsionale combinando in un unico monolite forcella, manubrio e attacco manubrio e si avvale di un impianto frenante a disco, capace di garantire la massima performance anche sotto sforzo ed in condizioni climatiche proibitive.


La "The Dream Machine" è il risultato di attenti studi sotto il profilo aerodinamico che conferiscono al ciclista un rendimento potenzialmente ideale, che trasforma in velocità ogni singolo watt che viene impresso sui pedali: 

“Ho potuto dare libero sfogo alla mia creatività e visione del design applicato ad una bicicletta - Ha detto Jonny Moletta - non a caso l'ho chiamata The Dream Machine: non solo un sogno astratto ma qualcosa che si concretizza e diventa realtà. Ho voluto cimentarmi in questo Contest perchè fa parte di un evento internazionale di notevole importanza, in pratica è una sorta di Premio Oscar del Design. Credo che le scelte e l’esperienza di questi anni abbiano un grosso merito in questo riconoscimento. In un futuro non poi così lontano credo che il ciclista più esigente apprezzerà oltre ad uno stile originale e unico anche alcuni aspetti tecnici che fin ora pochi hanno osato proporre, come per esempio un sistema di freni a disco idraulici, però totalmente integrati all’interno del telaio. Un telaio che non ha solo uno scopo strutturale, ma è anche aereodinamico e funzionale, e che andrà ad alloggiare parti elettroniche sempre più richieste dal ciclista moderno. Anche con il motto "I Have a Dream", che abbiamo fatto nostro, abbiamo sempre perseguito risultati concreti." 

La realizzazione di questa bicicletta del futuro è stata possibile grazie alla straordinaria collaborazione di quattro partners tecnici d’eccellenza che hanno creduto nel progetto: Vision, Fsa, Selle Italia e Vittoria. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 23 marzo 2013 in occasione della fiera Taipei Cycle in Taiwan.
The Dream Machine, la bicicletta del futuro Reviewed by ciclismonelcuore on 18:08 Rating: 5
Tutti i diritti riservati Ciclismo Nel Cuore - Il ciclismo in un click © 2015 - 2016

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.